Posada

Arroccata in cima a una rupe calcarea ammantata di euforbie e lentisco, il centro di Posada è sovrastato dai ruderi del Castello della Fava. Costruito nel XII sec. dai giudici di Gallura, fu conquistato dai Giudici di Arborea prima di passare sotto il controllo degli Aragonesi. La zona era giĆ  abitata in tempi lontanissimi, come testimonia la colonia cartaginese di Feronia. Importante centro all'epoca dei Giudicati, decadde per le numerose incursioni saracene. Il borgo conserva la struttura medievale con vicoli tortuosi collegati da ripide scalinate, archi e piccole piazze. Le case in pietra grigia sono state via via ristrutturate. Anche il castello è stato sottoposto a restauro: una scala in legno porta alla sommità della torre quadrata da cui si gode un vasto panorama sul mare, sulla foce del fiume Posada e sulla pianura con agrumeti.

La spiaggia di Posada, premiata per ben 5 anni consecutivi con il prestigioso riconoscimento delle 5 Vele Legambiente, ha ottenuto nel 2013 l'ambito premio di Miglior Spiaggia Italiana classificandosi al primo posto su oltre 400 spiagge esaminate.

Posada